mercoledì 19 dicembre 2012

martedì 18 dicembre 2012

Due consigli per le stelle di natale

Eccoci a natale,vie illuminate,alberi addobbati,panettoni,torroni,regali e stelle di natale.


gghhhh


Ma qual'è il segreto per mantenerle?
Chiunque ne compri una me lo chiede.
Non ci sono segreti ma solo piccoli accorgimenti dei quali non possiamo fare a meno
e alcuni di questi dobbiamo averli al momento dell'acquisto.
Il primo e quello di non  comprare stelle ancora chiuse nelle proprie buste di plastica .
,


Spesso sono in quelle buste da giorni e questo provoca alla pianta asfissia e il proliferarsi di malattie fungine,contribuendo alla poca durata della stella. 


Il secondo, controllare se la pianta è sfiorita oppure no.
Come la vediamo una stella sfiorita?
Il vero fiore si trova al centro delle foglie colorate (brattee),sono dei piccoli boccioli verdi con sfumature rosse. se sono chiusi vuol dire che il vero fiore della stella non è ancora fiorita per cui ha tutti i presupposti per una lunga durata.

esempio di come si presenta il bocciolo di una stella da fiorire.


Questo accorgimento è importante specialmente se si acquistano le stelle con largo anticipo rispetto al Natale,nei giorni vicini al Natale infatti,la stella raggiunge naturalmente il momento di massima fioritura,per cui è normale che il fiore centrale sia aperto ma è comunque importante controllare che  sul fiore non siano presenti  muffe.

Fatte queste semplici osservazioni e scelta la pianta giusta, dobbiamo a questo punto trovare una giusta posizione alla nostra poinsettia.
Sicuramente non possiamo tenerla all'aperto,perchè freddo ed umidità sono suoi nemici.
All'interno dell'appartamento  la nostra stella deve essere posizionata in ambiente luminoso e soprattutto distante da fonti di calore.Temperature elevate portano infatti alla  perdita delle foglie  dovuta  alla disidratazione per cui sarebbe opportuno tenere gli umidificatori sui termosifoni o tenere un sottovaso con dell'argilla sempre umida.
L'annaffiatura non deve essere eccesiva:vale sempre la regola di controllare regolarmente (almeno una volta a settimana)  il terriccio e quando è asciutto innaffiare abbondantemente lasciando scolare bene per evitare ristagni d'acqua.
Somministrare del fertilizzante regolarmente aiuta la pianta a superare gli stress ambientali.







Seguendo queste poche regole avremo stelle belle anche dopo le feste natalizie,sfatando il mito che le stelle di natale hanno vita breve.
  






venerdì 14 dicembre 2012

..: Ciclamini!.....e non solo!!

..: Ciclamini!.....e non solo!!: Con l'arrivo dell'inverno,sembra che tutto sia grigio come il cielo,la natura è addormentata,i nostri giardini ed i nostri terrazzi perdono ...

Ciclamini!.....e non solo!!

Con l'arrivo dell'inverno,sembra che tutto sia grigio come il cielo,la natura è addormentata,i nostri giardini ed i nostri terrazzi perdono il loro calore.
Allora cerchiamo di dare colore ai nostri angoli di relax e tutti gli anni ci affidiamo al colore dei ciclamini.

Danno veramente vivacità .Colorati ,resistenti e poco esigenti,sembrano proprio fatti per le grigie giornate invernali.Ma con il passare degli anni si sente l'esigenza di cambiare ,rinnovare il  look ai giardini e  ai terrazzi con nuove piante.
Sembra impossibile ma questa stagione offre molte alternative al ciclamino,partendo dalle viole,  primule, bulbi di ogni genere,piante dal fogliame variegato  fino ad arrivare alle bacche ed ai frutti di alcune varietà.
Helleborus _  Rosa di natale



primule





erica
Le piante che possono  dare originalità ai nostri giardini e balconi nel periodo invernale sono:
pansee,primule,ellebori, eriche,bulbi di giacinto,crocus,narciso,tutti gli evonimo a foglia variegata,ederine,alcune varietà di agrumi come il calamondino ed il kunquat,piante con foglie colorate come il berberis,altre con bacche e frutti come la gaulteria, la pernyetta, cotonaster,pyracantha,meli da fiore.........ce ne sono davvero tante.
evonimo





.





pernyetta
pernyetta


callicarpa
Nei giardini è facile dare spazio alla fantasia e divertirsi.
Si possono creare  aiuole con viole del pensiero,primule , pratoline; insieme  ai bulbi di giacinti,  narcisi , crochi,   tulipani, iris , fresie avremo una fioritura continua fino a tardo inverno .
Oppure si possono creare macchie di colore di elleboro bianco o viola,oppure usare le eriche con i loro colori pastello.
Inolre con le  piante sempre verdi come  lavanda ,teucrium ,berberis, nandina, skimmia ,mahonia, diamo al nostro giardino movimento e colore tutto l'anno.

Sui balconi e terrazzi,dove abbiamo meno spazio possiamo distribuire le piante mettendo nelle balconiere appese alle ringhiere piccole piante fiorite: pansee, primule,azalee, piante verdi come gli evonimi, le pernyette ,oppure un mix di piante come : ederine e primule,bossi e pansee,evonimi e pernyette,.....  e sfruttando anche lo spazio interno usando piante di media grandezza come :pitosfori tenuifolium,calamodini a foglia variegata,kunquat,veroniche,camelie,azalee japoniche,pieris.
.

Come ho già detto ci sono veramente tante belle piante che possono sostituire il buon vecchio caro ciclamino.

giovedì 18 ottobre 2012

Matrimonio Porto Santo Stefano

E' sempre stimolante creare con le rose.


        Solo le rose,sanno dare quel tocco di eleganza.....ad una composizione, un mazzo di fiori ad una composizione floreale.

la composizione prende forma.

basterebbero solo le rose e pochi lisianto, ma la gipsofila (nebbiolina) completerà il tutto . 


gli ultimi ritocchi.....
ed ecco le due alzate complete.... 
.........e posizionate.






                                      al ristorante

tavolo degli sposi
il tavolo degli aperitivi




















sabato 13 ottobre 2012

rose stabilizzate



Belle,vere e durature

 rose stabilizzate.........


 ma vorrebbe che durasse nel tempo,......




per chi vuole un tocco di colore e..... originalità dentro casa,......


per chi , ad un regalo, come una scatola di cioccolatini,vuole dare prestigio,......




 non c'è niente che può 
dare tutto questo e di più,
delle rose stabilizzate.





 Oltre alle rose,ci sono molti altri fiori che possono soddisfare le vostre esigenze:
orchidee ,ortensie, gardenie ecc...











 Il fiore stabilizzato,è una delle cose più geniali che siano state realizzate nell'ambito floricolo.


la realizzazione  è complessa e protetta da brevetto, il fiore appena raccolto subisce un particolare processo di disidratazione e di reidratazione con sostanze speciali,che gli consentono di mantenere l'aspetto  e il colore di un fiore appena    raccolto per un periodo lunghissimo,in un ambiente asciutto infatti può durare molti anni.