mercoledì 23 aprile 2014

Macchie nere sull'anturium





Perché sul mio Anturium sono comparse delle macchie nere?

Questa è una domanda che mi viene posta spesso soprattutto quando cambia  stagione.

Questo tipo di problema si manifesta spesso oltre che sull'anthurium su alcune varietà di piante d'appartamento come Potus e Ficus Robusta.



Per individuare meglio queste patologie è opportuno osservare attentamente la macchia stessa, perché spesso a provocare macchie nere possono essere diversi fattori:ambientali, esposizioni sbagliate e malattie fungine e appunto solo con un attenta osservazione sarà possibile determinare il problema.                                  
Quando sulle foglie d' Anturium sono presenti macchie secche e asciutte ai bordi delle foglie quasi sempre il problema è dovuto da un ambiente poco idoneo: troppo vicino a fonti di calore, troppo vicino a condizionatori,posizione di passaggio in cui  viene toccata spesso, annaffiature con acqua troppo fredda , una sbagliata concimazione,esposizione diretta ai raggi solari oppure esposizione prolungate a correnti d'aria fredda.
Se sulla propria pianta viene riconosciuta questa patologia e almeno una di queste possibili cause elencate,la soluzione è semplice ,basta spostare la pianta in luoghi   più adatti che rispondano il più possibile alle esigenze della pianta.......Eliminare solo la parte secca della foglia non serve,questa continuerà a ingiallirsi e seccarsi, la cosa migliore da fare è eliminare l'intera foglia colpita.
Quando invece le macchie si trovano all'interno della foglia, con la caratteristica forma circolare marrone, secche al centro  con un alone giallo,siamo  in presenza di una malattia fungina. Questa malattia attacca l'apparato radicale manifestandosi sulle foglie.
A causare questa malattia  è un eccessiva umidità nel terreno:annaffiature troppo frequenti, ristagni d'acqua nel sottovaso oppure l'utilizzo di coprivasi troppo piccoli dove si creano condizioni ottimali per lo sviluppo di malattie .

Per curare questa malattia è necessario utilizzare prodotti fitofarmaci, come fungicidi.Il trattamento deve essere fatto sia a livello radicale che a livello fogliare, ed essere ripetuto almeno dopo 15 giorni.
Curare questo tipo di malattia non è semplicissimo, soprattutto per il costo del prodotto stesso, a volte superiore a quello di una pianta nuova.
Molto più facile è invece prevenire l'insorgere di questa malattia assicurandosi prima di annaffiarla che il terriccio sia asciutto o comunque non zuppo, evitare sempre che rimanga acqua stagnante nei sottovasi e utilizzare dei coprivasi della dimensione giusta per il vaso, in modo che all'interno vi sia una giusta circolazione d'aria.





Macchie provocate da temperature basse.



















l'attacco del fungo può manifestarsi anche così.